Focaccia “sbagliata”

Cosa succede quando non sei mai stata multitasking, non fai una ricetta da tanto, hai un bimbo di 6 mesi e i tuoi genitori che sono venuti a trovarti tutti attorno allo stesso tavolo e stai leggendo una ricetta dal cellulare? Questo: invece di preparare la mia ricetta della pizza in teglia senza impasto, ho prodotto una focaccia. Come mai? A parte cambiare ogni volta il mix di farine, perché mi piace variare, ho letto di metterci solo 200 ml di acqua…infatti l’impasto mi sembrava molto duro e diverso da quello della ricetta originale, ma appunto ero sovra pensiero e non ricordavo bene la consistenza. Ma…come nelle migliori tradizioni culinarie, spesso da un errore nasce qualcosa di molto buono ed inaspettato. Questa focaccia è buonissima, non è unta, è alta e soffice. E’ perfetta per essere farcita con quello che volete, affettati, formaggi, verdure grigliate. Ecco, l’unica accortezza è che non ci potete mangiare in 4 per cena, come nella ricetta originale. Però fa un figurone tagliata a cubetti e servita in tavola al posto del pane. I miei uomini ne sono andati pazzi (PP vivrebbe di pane e pasta).

Tempo: 10 minuti + 6 ore lievitazione + 15 minuti cottura

Ingredienti per 4 persone

100 gr farina di farro macinata a pietra
200 gr farina per pane Molino Rossetto
50 gr farina W330 Molino Rossetto
8 gr di fiocchi di patate (ovvero il preparato per il purè in busta)
3 cucchiai di olio evo
200 ml di acqua tiepida
8 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero di canna
6 gr di sale
olio evo

Preparazione

  1. In una ciotola mettere le farine e i fiocchi di patate.
  2. Fare un buco al centro, sbriciolare il lievito e riempire il buco con 100 ml di acqua tiepida.
  3. Aggiungere lo zucchero.
  4. Mettere il sale ai bordi della ciotola, in modo che non venga a contatto con il lievito.
  5. Iniziare a mescolare il lievito e l’acqua con una forchetta, incorporando man mano la farina.
  6. Aggiungere l’acqua restante e l’olio.
  7. Continuare a lavorare incorporando man mano la farina con la forchetta, fino a raggiungere i bordi della ciotola, poi il sale.
  8. Impastare l’impasto con le mani per qualche minuto, poi coprirlo con pellicola e farlo lievitare circa 5 ore (io in casa ho 20 gradi in primavera), deve essere triplicato.
  9. Passato questo tempo rovesciare l’impasto sulla spianatoia ben infarinata. Procedere con due giri di pieghe di tipo 1 e uno di tipo 2 (vedi qui).
  10. Lasciare riposare sulla spianatoia 30 minuti coperto dalla pellicola.
  11. Ungere una teglia da forno, poi rovesciare l’impasto e con le mani unte d’olio stendere l’impasto nella teglia: non occupa tutta la teglia.
  12. Fare lievitare ancora 30-40 minuti nella teglia.
  13. Nel frattempo accendere il forno a 250 gradi.
  14. Infornare la focaccia per circa 12 – 15 minuti, deve essere dorata.
  15. Togliere dal forno, lasciare raffreddare e farcire a piacimento o tagliare a cubetti ed accompagnare con stuzzichini vari (olive, pomodorini secchi, bocconcini di parmigiano, e tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *