Crepes rustiche con tofu, carote e due prosciutti

Eccomi qui con una nuova ricetta, o meglio, con un mio vecchio cavallo di battaglia rivisitato: dopo più di un anno mi è tornata la voglia di fare le crepes. Ho leggermente variato la ricetta delle mie crepes di Natale di due anni fa e ho cambiato ripieno. Questa volta ho usato tofu solido, carote e  due diversi tipi di prosciutto: cotto affumicato e crudo. Visto che le ha mangiate anche il PP, ho eliminato la besciamella e condito solo con un filo di panna vegetale. Che poi, vi dirò la verità, in Bretagna, dove andai in vacanza a 13 anni con mamma e papà, le crepes le servono asciutte, le preparano in padella e le posano sul piatto, pronte per essere consumate, non le fanno ripassare in forno con besciamella o altre salse. Tanta leggerezza e molto sapore in più: io adoro la besciamella ma è indubbio che “in purezza” si sentano meglio i sapori del ripieno e della crepe. Il ripieno, tra l’altro, appartiene alla categoria, molto prolifica in questo blog, ho un ingrediente che scade e lo devo usare: il tofu. Volevo consumarlo in una ricetta diversa dalla ricetta standard con il riso basmati. Il risultato: i maschi di casa le hanno divorate. Ne ho salvata una per la mia pausa pranzo del giorno dopo.

Ultima nota: l’impasto delle crepes può essere preparato molto prima e lasciato a riposare in frigo.

TEMPO: 30 min preparazione + 10 min cottura in forno

Ingredienti per 6 crepes
2 uova
300 ml di latte vegetale (il mio di avena)
60 gr farina di miglio
30 gr farina di riso
40 gr farina di grano saraceno
un pizzico di sale
facoltativa: una noce di burro o margarina

Per la farcia
250 gr di tofu solido
mezza cipolla rossa
2 carote
1 cucchiaio di olio evo
2-3 cucchiai di lievito alimentare o parmigiano stagionato a 36 mesi
6 fette di prosciutto cotto affumicato
9 fette di prosciutto crudo
100 ml latte avena
sale & pepe
panna vegetale q.b.

Preparazione

  1. Preparare le crepes: rompere le uova in una ciotola e con una frusta amalgamarle con il latte.
  2. Aggiungere le farine, una alla volta, mescolando per evitare la formazione di grumi.
  3. Salare e mettere a riposare in frigo per 20-30 minuti (o alcune ore).
  4. Per la farcia, affettare sottilmente la cipolla e metterla ad appassire dolcemente in padella con l’olio evo.
  5. In un mixer, tritare le carote e poi mettere a saltare velocemente in padella con la cipolla.
  6. Asciugare il tofu e tagliarlo a cubetti piccoli.
  7. Mettere il tofu nella padella con la cipolla e le carote, alzare la fiamma e farlo insaporire per 2 o 3 minuti, salare e pepare.
  8. Togliere dal fuoco e tritare il tutto, poi passarlo nel bicchiere alto del frullatore ad immersione per emulsionarlo, in modo che diventi soffice e spumoso.
  9. Per emulsionare meglio, aggiungere man mano il latte d’avena e se serve un cucchiaio di olio evo.
  10. Provare la farcia, aggiustarla di sale e pepe e aggiungere, per insaporire, il lievito alimentare o il parmigiano stagionato 36 mesi (che non contiene lattosio).
  11. Preparare le crepes: scaldare bene una padella tonda dai bordi bassi, sciogliere pochissimo burro o margarina nella padella. Muovere la padella per fare in modo che il grasso si distribuisca uniformemente ed asciugare l’eventuale eccesso con carta da cucina.
  12. Aiutandosi con un mestolo, mettere un po’ di impasto nella padella e cuocere man mano tutte le crepes.
  13. Accendere il forno a 200 gradi.
  14. Quando sono tutte cotte, farcirle ad una ad una: prima disporre le fette di prosciutto (2 se cotto, 3 se crudo), poi spalmare un po’ di farcia su ciascuna crepe, e arrotolarla come un sigaro.
  15. Mettere un po’ di panna vegetale sul fono di una pirofila, poi disporre le crepes una accanto all’altra e terminare ancora con un po’ di panna vegetale.
  16. Infornare la pirofila per 10 minuti, estrarre dal forno e servire in tavola.

 

One thought on “Crepes rustiche con tofu, carote e due prosciutti

  1. adoro le crepes e pure io le mangio “asciutte”, devo provare sia l’impasto che il ripieno, sei la mia fonte di ispirazione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *