Pizza integrale in teglia senza impasto, semplice e buonissima!

Pizza integrale buonissima

Eh sì, questa ricetta merita il 10 e lode. Dopo sei settimane di latitanza torno sul blog. Cosa è successo nel frattempo? Dunque vediamo: un bimbo e un trasloco. Direi che basta no?! Così quando qualche sera fa ho avuto voglia di pizza, mi sono ispirata ad una delle ricette dei miei Maestri (sì, con la M maiuscola), Paoletta e Adriano. Ho fatto qualche piccola modifica sul procedimento e sui tipi delle farine rispetto alla ricetta della “Pizza Bianca” di Paoletta, ovvero l’ho davvero trasformata in una pizza. Basta iniziare alle 14,30 per mangiare la pizza alle 20,30. Il risultato è stato eccezionale, grazie anche alla scoperta casuale di questo ingrediente: il doppio concentrato di pomodoro. L’ha preso per sbaglio MrGrass al supermercato al posto del triplo (il triplo concnetrato è venduto in un tubetto come il dentifricio, il doppio concentrato in una lattina come i pelati). L’ho trovato fantastico, veloce e utilissimo nel dare sapore ai piatti o come sugo super rapido se allungato con un po’ di olio e acqua di cottura di una pasta last minute – non ve lo devo raccontare io, vero, che con un bambino di 2 mesi riuscire a cenare è già un successo?!

Tempo: 10 min + 5-6 ore lievitazione + 15 min cottura

Ingredienti per una teglia da forno

100 gr farina integrale
150 gr farina 00
150 gr farina W330 Molino Rossetto
8 gr di fiocchi di patate (ovvero il preparato per il purè in busta)
3 cucchiai di olio evo
350 ml di acqua tiepida
8 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero di canna
6 gr di sale

Per farcire

3 cucchiai di doppio concentrato di pomodoro Mutti
2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate
250 gr di mozzarella di bufala
2 cucchiai di acqua

Preparazione

  1. In una ciotola mettere le farine e i fiocchi di patate
  2. Fare un buco al centro, sbriciolare il lievito e riempire il buco con 200 ml di acqua tiepida.
  3. Aggiungere lo zucchero.
  4. Mettere il sale ai bordi della ciotola, in modo che non venga a contatto con il lievito.
  5. Iniziare a mescolare il lievito e l’acqua con una forchetta, incorporando man mano la farina.
  6. Aggiungere ancora l’acqua restante e l’olio.
  7. Continuare a lavorare incorporando man mano la farina con la forchetta, fino a raggiungere i bordi della ciotola e quindi il sale.
  8. Non appena l’impasto è omogeneo  coprirlo con la pellicola e farlo lievitare circa 3 ore (io in casa ho 25-26 gradi), deve essere triplicato.
  9. Passato questo tempo rovesciare l’impasto sulla spianatoia ben infarinata. Procedere con due giri di pieghe di tipo 1 e uno di tipo 2 (vedi qui).
  10. Lasciare riposare sulla spianatoia dai 20 ai 40 minuti coperto dalla pellicola.
  11. Ungere molto bene una teglia da forno, poi rovesciare l’impasto e con le mani unte d’olio stendere l’impasto nella teglia.
  12. Fare lievitare ancora 30-40 minuti.
  13. Nel frattempo tagliare la mozzarella a cubetti, mescolare il doppio concentrato di pomodoro con due cucchiai d’acqua e accendere il forno a 250 gradi.
  14. Infornare la base per circa 12 minuti, deve essere dorata, praticamente cotta.
  15. Togliere dal forno, farcire la pizza con il preparato di pomodoro, la mozzarella e le olive.
  16. Infornare nuovamente per 5 minuti, può essere un’idea alzare la griglia di un piano – dipende dal vostro forno.
  17. Sfornare la pizza, tagliare e gustare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *