Farro con radicchio trevigiano, ceci e pomodorini secchi

Farro con radicchio trevigiano, ceci e pomodorini secchi

Il farro è un altro dei miei cereali preferiti, in tutte le stagioni. Non smetterò mai di ripeterlo, trovate un farro buono, integrale, che dopo la cottura non sembri gomma (parlo per esperienza). Io ho fatto pace con il farro da quando con il GAS compro il farro sull’Appennino. Buonissimo, saporito, perfetto in cottura. Lo tengo in ammollo 6 ore,  poi bastano 10 minuti di cottura in pentola normale. Qui è unito al radicchio trevigiano, che adoro, e ai pomodorini secchi, per dare sapore e allegria alle grigie giornate che possono capitare. I ceci, ovviamente, ci sono perchè sono una delle migliori fonte di proteine e in abbinamento a cereali integrali sono un pasto completo, che sazia e salutare.

Tempo: 6 h ammollo + 20 min preparazione

Ingredienti per 4 persone

240 gr di farro

2 cespi di radicchio trevigiano (o di Bassano)

1 confezione di ceci in scatola (consiglio i ceci di Libera in vasetto di vetro)

10 pomodorini secchi

3-4 zeste di limoni confit (facoltativi)

olio evo

sale & pepe

Preparazione

  1. Sciacquare il farro sotto l’acqua corrente e metterlo in ammollo per 6 ore.
  2. Mettere un po’ di acqua calda in una ciotolina e fare ammollare i pomodorini secchi per almeno 15 minuti.
  3. Portare a bollore una pentola con acqua e versare il farro.
  4. Far cuocere 10 minuti (assaggiare sempre) e salare solo alla fine. Scolare e raffreddare il farro sotto l’acqua corrente e metterlo da parte in una ciotola capiente.
  5. Sfogliare e lavare il radicchio.
  6. Qui avete due opzioni: si può usare crudo (opzione 1). Oppure lasciare le foglie intere e cuocerle qualche minuto per lato su una piastra/bistecchiera   – già calda, mi raccomando (opzione 2).
  7. A questo punto, tagliare a pezzettini il radicchio, poi i pomodorini secchi, e metterli nella ciotola con il farro.
  8. Sciacquare bene i ceci sotto l’acqua corrente e aggiungerli alla ciotola.
  9. Ridurre in piccolissimi cubetti i limoni confit, se li usate, e aggiungere anche questi.
  10. Mescolare tutti gli ingredienti, salare e pepare. Potete prepararlo il giorno prima per il giorno dopo, ed in caso aggiungere qualche spezia: consiglio origano e/o maggiorana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *